Graziadio Isaia Ascoli an Hugo Schuchardt (145-00311)

von Graziadio Isaia Ascoli

an Hugo Schuchardt

Rom

30. 04. 1898

language Italienisch

Schlagwörter: Archivio glottologico italianolanguage Istriotisch Mailand Rom

Zitiervorschlag: Graziadio Isaia Ascoli an Hugo Schuchardt (145-00311). Rom, 30. 04. 1898. Hrsg. von Klaus Lichem und Wolfgang Würdinger (2013). In: Bernhard Hurch (Hrsg.): Hugo Schuchardt Archiv. Online unter https://gams.uni-graz.at/o:hsa.letter.1294, abgerufen am 02. 02. 2023. Handle: hdl.handle.net/ 11471/518.10.1.1294.


|1|

Roma, 30. 4. 98.

Collega onorandissimo.-

Pochi giorni or sono, vi mandai da Milano la V.a Dispensa dei Supplementi all' Archivio, e m'auguro che non vi dispiaccia.- L'affare dell'Ive1 m'ha assai corrucciato. Figuratevi ch'egli ebbe cuore di scrivermi, avere io mancato alle promesse, fatte a Voi ed a lui. Come voi sapete, io mi son naturalmente limitato a dichiarare, come ben di cuore dichiaravo, che mi sarei |2|dato, con ogni miglior volontà, all'esame delle scritture che m'erano annunziate. Ora, l'Articolo intorno ai dialetti istriani, del quale si parla, come dicono a Roma, da anni-annoro, doveva essere la descrizione d'una singola parlata (descrizione sobria, ben s'intende), con molto rapide annotazioni, concernenti le divergenze o gl'incrementi che le residue parlate presentassero. M'arrivava all'incontro un manoscritto di |3|222 pagine in foglio, e ben fitte, nel quale tutte quante le parlate erano descritte per lungo e per largo e dove era propriamente fatto pompa d'ogni imaginabile superfluità.- Basta, bisogna sempre esercitare la virtù della pazienza e sperare che Domeneddio ce ne tenga buon conto.- Vi spero in buona salute e vi stringo cordialmente la mano.-

Vro divmo affmo

G. I. Ascoli.


1 Vgl. 143-00310, Anm. 2.

Faksimiles: Universitätsbibliothek Graz Abteilung für Sondersammlungen, Creative commons CC BY-NC https://creativecommons.org/licenses/by-nc/4.0/ (Sig. 00311)