Graziadio Isaia Ascoli an Hugo Schuchardt (111-00291)

von Graziadio Isaia Ascoli

an Hugo Schuchardt

Mailand

20. 10. 1892

language Italienisch

Zitiervorschlag: Graziadio Isaia Ascoli an Hugo Schuchardt (111-00291). Mailand, 20. 10. 1892. Hrsg. von Klaus Lichem und Wolfgang Würdinger (2013). In: Bernhard Hurch (Hrsg.): Hugo Schuchardt Archiv. Online unter https://gams.uni-graz.at/o:hsa.letter.1254, abgerufen am 02. 02. 2023. Handle: hdl.handle.net/ 11471/518.10.1.1254.


|1|

Mil., 20. 10. 92, sera.

Amico pregiatissimo.-

Viene questa sera il Giacomino, per manifestarmi la gratitudine che gl'ispira il vostro esame così penetrante e pur così benevolo, e per espormi insieme certe sue controsservazioni che volentieri avrebbe sottomesso, potendolo, al giuduzio vostro. Io l'ho esortato a metterle in carta tosto che il possa e darle a me, che ve le passerei a mio rischio e pericolo. Egli ci si proverà tra pochissimi giorni. Se ho fatto male, la vostra bontà mi scusi; l'ho fatto, che s'intende, a fin di bene.

Affmo divmo vro

Ascoli.

Vi scrissi anche stamane, ma temo di non aver fatto l'indirizzo con bastevole esattezza.

|2|

Faksimiles: Universitätsbibliothek Graz Abteilung für Sondersammlungen, Creative commons CC BY-NC https://creativecommons.org/licenses/by-nc/4.0/ (Sig. 00291)