Zitiervorschlag: Giovanni Ferri di S. Costante (Hrsg.): "Il figliuolo grato", in: Lo Spettatore italiano, Vol.3\56 (1822), S. 249-250, ediert in: Ertler, Klaus-Dieter / Fuchs, Alexandra (Hrsg.): Die "Spectators" im internationalen Kontext. Digitale Edition, Graz 2011- . hdl.handle.net/11471/513.20.828 [aufgerufen am: ].


Ebene 1►

Il figliuolo grato

Ebene 2► Ebene 3► Allgemeine Erzählung► Exemplum► Compiuta sua giornata, il villanello Ruggiero rende grazie all’ora che lasciagli rivedere la sua cara e gentil Lauretta, la quale di giorno in giorno più bella gli pare. Seduto al suo fianco avanti al piccolo lor focolare, dimena l’un de’suoi figliuoletti sopra le sue ginocchia, mentre che l’altro in grembo alla madre accostale al petto la bocca, forse per gratitudine d’essere stato indi nudrito. Ruggiero dimentica le fatiche da lui durate dal levare al declinare del sole; e se peravventura stanco si sente in ripensando che con li suoi travagli ha procacciato da vivere a suoi figliuoli, e veggendosi soavemente ridere la Lauretta per cui fa tanto, gli sembra troppo bene essere del suo affanno guiderdonato, e sannogli più dolci que’trastulli.

O quanto è felice Ruggiero, quando dalle tenerelle mani de’suoi fanciulletti stringer si sente le sue fatte callose per lo lavorare, ed annerite dalle ingiurie delle stagioni! Un dì che il suo figliuol maggiore ebbe vaghezza di sapere di ciò la cagione, dissegli: Oh! che vuol dir questo, babbo mio, che le mani vostre non sono così delicate come le mie? chi ve l’ha cotanto indurite? Il dover guadagnare il vitto a voi ed alla vostra madre, rispose con una solennità di [250] padre, Ruggiero: ecco vedete come son meno consumate Via, via! disse il fanciullo, se così è, adoperatele a procacciarci ancora il pane per alcun tempo, che quando le mie saranno divenate robuste, ne guadagneranno ugualmente; e allora faremo prova chi le avrà più dure. Così ritraeva il figlio la buona presunzione del padre: e scintillava intanto negli occhi di Ruggiero la gioia, e piovevano da quelli di Lauretta lacrime di tenerezza. ◀Exemplum ◀Allgemeine Erzählung ◀Ebene 3 ◀Ebene 2 ◀Ebene 1